01/07/2007: Inaugurazione ambulanza pediatrica e nuovi mezzi

Indietro

Il discorso del presidente: "La Croce Rossa Italiana oggi inaugura 5 nuovi automezzi e questa cerimonia simboleggia la volontà di questo Comitato fatto da volontari che forti delle esperienze pregresse rinnovano ogni giorno lo spirito per cui ha senso che esista questa realtà. Tra le nostre fila ci sono giovani che fanno tesoro delle esperienze di coloro che con la loro maturità trasmettono quei valori fondamentali nella nostra associazione e insieme ci rinnoviamo proprio per affrontare le sfide che la società oggi ci propone. Vincere questa sfida è stata possibile anche grazie ai generosi contributi offerti da Istituzioni ed Enti e gente comune che crede nel Nostro e Vostro Comitato e il mio augurio e quello di tutti i Volontari della Piana Pistoiese è quello di continuare ad avere questo aiuto sia economico che morale anche per il futuro. Perché una società si può ritenere civile solo se tutti ci stringiamo in uno scopo comune che è quello della serenità, della felicità, del rispetto e della collaborazione affinché nessuno possa più sentirsi solo in una moltitudine. Ed ora andiamo a vedere quali sono questi mezzi….e chi è stato così generoso con noi :

 AMBULANZA PEDIATRICA Questo automezzo è stato realizzato grazie al contributo della BCC di Vignole che ringrazio personalmente e a nome di tutti i Volontari. Tra i pazienti trasportati, i bambini sono quelli che hanno un impatto psicologico più traumatico dato dalla presenza, a bordo dell’ambulanza, di strumentazioni mai viste e di persone sconosciute. Dall’esperienza acquisita in questi anni e dai numerosi trasferimenti di pazienti in età pediatrica si è giunti all’idea di un’ ambulanza a misura di bambino, con colorazioni interne idonee, con giochi, pelouches e un televisore che trasmetta cartoni animati. Questo è quanto il Comitato Locale Piana Pistoiese si è posto come progetto da realizzare, proprio per rendere più efficiente possibile il nostro intervento in caso di trasferimenti di piccoli ammalati da un’ Ospedale all’altro o per le emergenze, assicurando che l’impatto del bambino con l’emergenza sanitaria sia il meno traumatico possibile. La realizzazione di un’automezzo medicalizzato per il trasporto pediatrico non si limita solo al suo aspetto esteriore, ma l’attenzione si pone soprattutto alla sicurezza e alle dotazioni usando le stesse attenzioni che si userebbero nell’acquisto di una macchina di lusso, migliorando e adeguando l’attrezzatura sanitaria dei mezzi di soccorso al mondo pediatrico.

AUTOVETTURA PER IL TRASPORTO SOCIALE Acquistata grazie alle quote dei soci CRI che ogni hanno rinnovano facendoci sentire così la loro vicinanza e la loro fiducia in quello che ogni giorno facciamo, anche sbagliando. Grazie a tutti i cittadini di Quarrata e Comuni vicini per la loro vicinanza.

 IVECO 4x4 VMT e MOTOCARRELLO FRESIA  Acquistati dal Comitato Locale all’Esercito Italiano, questi mezzi sono stati trasformati e adibiti ad esigenze di Protezione Civile grazie ai contributi del Comune di Quarrata , sempre vicino alla Nostra Istituzione ed al mondo del Volontariato.

Vorrei mettere in risalto il lavoro svolto sul motocarrello FRESIA, chiamato anche MULO ALPINO. Viviamo in un mondo che si evolve velocemente e quindi ciò che poco tempo fa pensavamo fosse una scoperta unica e irraggiungibile ora diventa un oggetto da museo a ricordo di un periodo passato. Sicuramente a futura memoria è importante sapere ciò che ha originato un’idea, un’invenzione per capire quali che siano i meccanismi che poi portano al miglioramento di ognuno di loro. Ancor di più è stupefacente vedere che un mezzo ideato per uno scopo bellico possa poi diventare da supporto per agevolare le persone in stato di necessità. Grazie agli allievi della 2^ ORT sezione “D” dell’Istituto Tecnico Industriale e Professionale “ Leonardo da Vinci “ con la supervisione degli insegnati porf. PUDDU e prof. ROSSI e la collaborazione del prof. SHEIKOLEYSLAMI hanno fatto questo miracolo, modificando un motocarrello da montagna “tipo MTC80” in uso alle Brigate Alpine in uno strumento idoneo ad impieghi nel campo della Protezione Civile. Evento che da un segno tangibile di voglia di PACE e se suffragato dalla volontà di tutti noi potrà diventare una realtà e non più un sogno. La nostra società, specialmente quella composta dai più giovani, ha bisogno di esempi e la realizzazione di questo progetto lo è sicuramente. Esempio per i giovani a non progettare mezzi di guerra e cosi trasformare le mire espansionistiche delle Nazioni in ambizioni pacifiste e monito per gli adulti a riconoscere gli errori trasformandoli in un impegno a non ripeterli. Grazie quindi all’Istituto scolastico per l’impegno profuso nei confronti della CRI. FIAT PALIO per trasporto sangue ed organi urgenti. Questo automezzo, realizzato grazie ai contributi della ditta FORMITALIA s.p.a. di Quarrata che ringrazio personalmente e a nome di tutti i Volontari, è nato dall’esigenza di rispondere all'Organizzazione Toscana Trapianti che ha come obiettivo quello di garantire equità di accesso alla medicina trapiantologica a tutti i cittadini, in ottemperanza ai principi di sussidiarietà sanciti dalla Costituzione della Repubblica Italiana ed assunti dal Governo della Regione Toscana. La Croce Rossa Toscana ha risposto all’Organizzazizione Toscana Trapianti, ognuno per la sua parte di competenza, allestendo e acquistando un’autovettura che sarà sempre reperibile, a rotazione con le altre Associazioni di Volontariato, per garantire il servizio perché donare significa sempre più spesso salvare una vita o consentire condizioni di vita migliori ad una persona che è vincolata da terapie lunghe e dolorose o da menomazioni invalidanti."

Il Presidente Umberto Colaone