CHI SIAMO

Ferma lo scorrimento automatico
Il comitato nasce negli anni del tardo dopoguerra e più precisamente nel 1950, quando numerosi cittadini si recano nella città di Livorno per prelevare una jeep americana da adibire ad ambulanza per poter dare inizio concretamente all'attività di soccorso in quella zona, che per un arco di quasi 13 km (praticamente la distanza che divide Quarrata dal capoluogo Pistoiese), non è coperta da alcun servizio di soccorso. Il riscontro è immediato da parte di tutti gli abitanti del luogo, le prime sottoscrizioni avvengono mediante l'acquisto di una "marchettina" di 20 centesimi. La prima sede, in quegli anni, viene reperita in un garage di via Fiume; solo nella prima metà degli anni ‘60 è possibile ingrandirsi, trasferendosi in un locale di via Pistoia. Si comincia, oltre all'attività ambulatoriale, anche una forma primordiale di assistenza a domicilio. A partire dagli anni '80 viene allestito un Pronto Soccorso dotato delle più efficienti e moderne attrezzature, e nove medici sono a disposizione della popolazione della zona, che come si sa, è spesso vittima di incidenti da lavoro, viste le molte fabbriche che la "città del mobile" ospita. In cambio soltanto le offerte da parte della collettività e le quote sociali. Con il passare degli anni vengono allestite sempre nuove ambulanze e le attività di emergenza crescono esponenzialmente. Nel 1994 viene inaugurata la nuova sede in Via Folonica; otto sono le autoambulanze a disposizione, oltre ad un fuoristrada dotato di barella e medico per raggiungere le zone più impervie, nonchè due roulottes di cui una adibita a Pronto Soccorso mobile e l'altra a dormitorio per i volontari (che nel 1994 sono ben 77). Sempre nel 1994, viste le caratteristiche alluvionali della zona, viene acquistata una barca, per meglio assolvere quel compito di Protezione Civile così animatamente sentito, tanto da istituire un corso informativo persino nelle locali scuole elementari.
Basta far un piccolo riferimento ai dati numerici riscontrati nel corso dell'invio aiuti agli alluvionati del Nord Italia nel 1993: ben 150.000.000 di lire sono stati raccolti in quell'occasione, senza contare i mezzi materiali e umani inviati direttamente sui luoghi della calamità. Nell'aprile del 1995, come fiore all'occhiello, un'imponente manifestazione nel comune di Valenzatico, allestita insieme all'organizzazione del "Carnevale" locale, come la simulazione di molteplici interventi nel campo della Protezione Civile: stupefacenti l'evacuazione di una scuola e due spettacolari incidenti con tempestivo intervento. Al campo base figurano inoltre due fuoribordo, due unità cinofile, e addirittura un elicottero supervisore. Fra gli spettatori più notevoli, il Prefetto di Pistoia, l'on. Innocenti e naturalmente l'intera Amministrazione comunale, senza il cui aiuto il tutto non sarebbe stato possibile. Ben 4.000 persone hanno potuto godere dello spettacolo, terminato come ogni festa che si rispetti con danze e canti locali. C'e' da dire che il Sottocomitato di Quarrata partecipa già costantemente anche alle manifestazioni organizzate dalle associazioni per la ricerca sul cancro e sull'A.I.D.S e per l'invio aiuti alla ex Yugoslavia in cui vengono mandati alcuni camion pieni di materiale. Con il passare degli anni, e con l'istituzione del 118, il comitato conosce un periodo di decadenza, dovuto sia ad un ridimensionamento dei ruoli da svolgere (le emergenze vengono effettuate da altre associazioni) sia a problemi interni. Fino a raggiungere nel 2000 un punto veramente critico per l'associazione; le attività sono ridotte al minimo, i volontari sono quasi scomparsi, il comitato ha perso quasi tutti i contatti sia con l'amministrazione comunale che con gli altri enti locali; ormai sembra segnata la fine di questo ente a livello locale. A causa di una grave malattia del presidente del momento, questo viene sostituito e i pochi volontari rimasti, riuniti, si trovano a fare una scelta che segnerà il futuro dell'associazione, e decidono di puntare sulla qualità dei servizi svolti, senza considerare la quantità, o la "redditività". Questa svolta, a partire dall'autunno del 2000 comincia a dare i suoi frutti, viene restaurato un rapporto con il 118 per lo svolgimento dei servizi di emergenza, vengono fatti corsi per nuovi Volontari del Soccorso e Pionieri, si ricomincia a fare la festa della Croce Rossa, ecc. Fino ad arrivare all'autunno 2002 dove la situazione interna era molto migliorata, circa 100 volontari, tutti i turni ampiamente coperti, molte attività, come le simulazioni effettuate a maggio e settembre 2002 con la collaborazione del 118 di Pistoia, dei Vigili del Fuoco, e dell'elisoccorso di Firenze, varie feste organizzate a giugno e settembre, stand informativi, organizzazione di assistenze sanitarie per grandi eventi, ecc.. Ma ancora mancava un nuovo rapporto con le istituzioni locali, che si è venuto a creare con l'arrivo del nuovo responsabile e con l'ampliamento del comitato locale di Quarrata anche a Agliana e Montale. Da quel momento il Comitato Locale della Piana Pistoiese ha un tread ascendente in continua evoluzione, sia come numero di volontari (vengono effettuati 2 corsi l'anno sia per Volontari del Soccorso che per Pionieri) sia come servizi per la A.S.L. e il 118 ed inoltre si moltiplicano le collaborazioni con le altre associazioni e gli enti locali. Sempre in funzione dell'espansione sul territorio, a settembre 2003 sono stati effettuati in contemporanea due corsi di Primo Soccorso, ad Agliana e a Quarrata con il patrocinio dei due comuni, inoltre grande favore della popolazione è stata ottenuta durante la simulazione di Protezione Civile che si è svolta a Quarrata in notturna, che ha visto lavorare insieme varie associazioni tutte sotto la direzione della Croce Rossa, e l'esercitazione di Primo Soccorso in Piazza Aldo Moro con la collaborazione del gruppo cinofilo e antisabotaggio dei carabinieri.
Ferma lo scorrimento automatico

Con il passare degli anni le novità diventano attività di routine e si ripetono di anno in anno, sempre aumentando nella quantità e soprattutto nella qualità, fortificando sempre di più la collaborazione con tutti gli altri enti e associazioni del territorio e con la popolazione.
Dal 2004 in poi la situazione in continua crescita porta all’inaugurazione continua di nuove ambulanze, mezzi di protezione civile e da trasporto, potendo vantare ad oggi un notevole parco macchine formato da:
• 1 Ambulanza per le emergenze pediatrica
• 2 Ambulanze per le emergenze sul territorio dotate di Defibrillatore semiautomatico
• 3 Ambulanze per i servizi ordinari
• 1 Ambulanza per il trasporto dei grandi obesi
• 1 Ambulanza fuoristrada
• 10 Mezzi per la protezione civile (3 Camion, 2 Fuoristrada, 1 carro Fresia, 1 Gruppo fari, 2 Gruppi idrovore, 1 barca)
• 4 Autovetture
• 2 Pulmini trasporto disabili

Altro grande impegno che ha dato un notevole risultato è stata la formazione del personale, che allo stato attuale vanta oltre 200 Volontari suddivisi in 3 componenti (Volontari del Soccorso, Pionieri, Comitato Femminile) con persone di tutte le età (dagli 8 ai 70 anni) che hanno raggiunto altissimi livelli di formazione in tantissime qualifiche, infatti oltre al servizio sanitario in convenzione con il 118 (fra cui spicca l’abilitazione all’uso del defibrillatore semiautomatico anche senza la presenza del personale medico) i nostri volontari sono impegnati:
• Assistenza sociale
• Educazione sanitaria alla popolazione
• Attività nelle scuole e verso i giovani
• Protezione Civile
• Attività con i disabili
E per questo motivo all’interno del nostro gruppo si sono formate figure specialistiche che ricoprono quasi completamente tutte le attività svolte dalla Croce Rossa, abbiamo:
• Monitori (istruttori) di Primo Soccorso
• Istruttori BLS-PBLS-SVT
• Istruttori OTI-OSES
• Istruttori di Storia della Croce Rossa Internazionale
• Istruttori Truccatori e Simulatori
• Divulgatori del Diritto Internazionale Umanitario
• Operatori Trasporto Infermi
• Operatori Servizio Emergenza Sanitaria
• Operatori BLSD
• Operatori Tecnici Settore Emergenza
• Operatori Specialistici Settore Emergenza
• Operatori Attività per i Giovani
• Operatori Attività Socio Assistenziali
• Truccatori
• Simulatori
• Operatori specializzati in foudraising
• Operatori Sicurezza Stradale
• Addetti al servizio cucina e ristorazione con certificazione HACCP

Per mantenere alto questo livello di formazione vengono tenuti continuamente, oltre ai corsi per i nuovi Volontari, dei corsi di livello avanzato e specialistico che si svolgo continuamente presso la nostra sede, vedendo impegnata la sala corsi per quasi tutto l’anno. Inoltre vengono realizzati anche corsi ed incontri con la popolazione su varie tematiche di tipo sanitario e sociale, e corsi di formazione per le aziende relative al primo soccorso.
Un grosso cambiamento si avrà a fine 2008 con l’inaugurazione della nostra nuova sede che ci permetterà di ampliare ancora maggiormente i nostri servizi alla cittadinanza, con l’apertura di 5 ambulatori e il potenziamento di tutta la gamma delle nostre attività. Sarà presente una sala per la formazione con oltre 100 posti, nuovi magazzini per lo stoccaggio e la rimessa delle ambulanze e del materiale di protezione civile, più posto per il personale volontario e nuovi uffici per la parte gestionale e amministrativa; sarà inoltre allestita una nuova sala operativa per i servizi sanitari e le emergenze di protezione civile.